Edilizia: indetto uno sciopero di 8 ore

Hanno aderito molte sigle sindacali

Foto archivio

Uno sciopero è in porgramma domani per fare un "quadro fiorentino del disastro edilizia", così come spiegano in una nota i sindacati del comparto. "Per rilanciare il Paese occorre una politica industriale in grado di ridare vigore all’intera filiera delle costruzioni: dall’edilizia ai materiali, dal settore del legno e arredo al cemento, dai lapidei al settore dei laterizi - si legge -  Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil hanno chiesto un tavolo a Palazzo Chigi dove affrontare la più grave crisi di questi settori dal dopoguerra ad oggi, per dare una risposta agli oltre 600 mila persone che hanno perso il lavoro e al milione che rischia di perderlo".

A sostegno di questa richiesta, ancora inascoltata, i sindacati dell’edilizia di Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato uno sciopero generale di 8 ore, intero turno per domani, venerdì 15 Marzo, in tutti i settori dell’intera filiera delle costruzioni.

Intanto oggi, dalle ore 11 alle 12, è in programma un presidio di lavoratori e un incontro stampa dei segretari territoriali di Fillea, Filca e Fenal, davanti al cantiere Foster (via Circondaria) per presentare lo sciopero, e illustrare i numeri fiorentini della pesantissima crisi che ha colpito il settore delle costruzioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo morto nella sua auto: è il genero di Roberto Cavalli

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Tramvia sovraffollata, la Cgil: “Situazione insostenibile"

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

Torna su
FirenzeToday è in caricamento