Scandicci: scritta con croce celtica sul muro dell'istituto Sassetti-Peruzzi, la risposta degli studenti / FOTO

Professori e studenti hanno scritto in un comunicato "Speriamo che il nero non riaffiori"

Gli studenti coprono le scritte

All'istituto Perruzzi-Sassetti, a Scandicci, la mattina di lunedì 8 aprile è comparsa una scritta su un muro della scuola "Dai vostri banchi la rivolta”, affiancata da una croce bretone e una croce celtica. Ed è stata trovata anche un'altra che recitava 'Azione Studentesca". 

Insegnati e studenti non si sono fatti attendere. I ragazzi dell'istituto oggi hanno coperto le scritte con post-it e pensieri contro il razzismo. Come "Il razzismo è l'espressione del cervello ridotta ai minimi termini", "Imagine", "Incivile", "Freedom". 

 "A nulla è valso il fatto che i muri erano stati da poco ridipinti con soldi pubblici (cioè di tutti), per far stare tutti in un ambiente più pulito e decoroso", hanno scritto in un comunicato studenti e professori.

E hanno continuano: "Colpiscono e imbrattano la scuola, cioè il luogo dove più di ogni altro si forma il pensiero critico, indipendente e adulto che permetterà a ciascuno di essere protagonista del proprio futuro. E poi lo slogan è un tentativo di far breccia nelle persone più rabbiose, sole e disperate. Non certo per migliorare la loro situazione, ma per farli andare dalla loro parte e magari guadagnare qualche consenso elettorale. La scritta a breve sarà cancellata. Ma deve essere cura di tutti noi che il nero non riaffiori

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

  • Fiorentina: il nuovo stadio a Campi Bisenzio incompatibile con l'aeroporto

Torna su
FirenzeToday è in caricamento