Tasse e tariffe comunali rinviate, le nuove scadenze 

I rinvii sono stati decisi in seguito alla crisi economica derivati dal lockdown

Con l’approvazione da parte del Consiglio Comunale, lunedì, della delibera dell’assessore al bilancio Federico Gianassi, sono stati ratificati anche gli ultimi provvedimenti economico-finanziari adottati in via d’urgenza in seguito alla crisi causata dall’emergenza Covid-19.

“In questi mesi abbiamo cercato di stare vicino alle attività e alle famiglie colpite dalla crisi economica provocata dalla pandemia – ha spiegato Gianassi – applicando rinvii delle scadenze delle tasse e tariffe comunali per un valore complessivo pari a 63 milioni. Anche se il bilancio del Comune di Firenze è in grave difficoltà per le mancate entrate prodotte dalla crisi (si parla di un deficit da circa 200 milioni di euro, ndr) siamo intervenuti comunque per aiutare la ripresa economica in questa fase di ripartenza”. 

Ecco qui di seguito tutte le nuove scadenze per cittadini e imprese in seguito ai vari provvedimenti adottati dal Comune.

TARI  (Tariffa sui rifiuti)

La scadenza della prima rata originariamente prevista per il 30/04/2020 è stata posticipata 30/06/2020 senza applicazione di sanzioni ed interessi. Il provvedimento riguarda tutti, utenti privati e attività. 

Per le attività economiche rimaste chiuse per decreto legge durante l’emergenza coronavirus e gli alberghi   invece la scadenza della prima rata della Tari è fissata per il 2 dicembre 2020. Questo ulteriore rinvio a fine anno (la prima rata scadeva il 30 aprile ed era già stata posticipata al 30 giugno) servirà a dare ulteriore aiuto alle attività in difficoltà economica: nel frattempo il Comune provvederà a calcolare la riduzione della Tari per i giorni di chiusura delle attività e a mandare agli utenti non domestici il conguaglio.

COSAP (Canone occupazione suolo pubblico)

Per i passi carrabili, i taxi, i chioschi edicola, chioschi bar , spazi sosta degli alberghi, stand  Mercato Coperto S.Lorenzo e S.Ambrogio, stand Mercato Annigoni ex Pulci, la scadenza del pagamento è stata rinviata al 31/07/2020. 

Per gli ambulanti con posteggio assegnato la scadenza del pagamento è rinviata al 30/09/2020. 

La Cosap per tavolini e dehors ha la scadenza del pagamento al 31/11/2020 (il canone è stato azzerato dal 1 maggio al 31 ottobre  e per il perido precedente il Comune ha previsto la riduzione per le attività sospese, in base al periodo di chiusura disposto con decreto).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CIMP (Canone Installazione Mezzi Pubblicitari)

La scadenza del pagamento del canone per i Cartelloni Pubblicitari è stata rinviata al 31/07/2020 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento