Santo Spirito dopo la rapina alla gelateria, i commercianti: "Episodio isolato, qui stiamo bene"

Domenica scorsa un uomo armato di coltello ha rubato l'incasso alla gelateria di piazza de' Frescobaldi

E' stato definito uno dei quartieri più cool del mondo tanto che l'ex premier Matteo Renzi aveva comprato casa da queste parti. Santo Spirito però domenica sera è stato sconvolto da una brutta rapina: un uomo con il volto coperto da un cappuccio ha rapinato la gelateria Santa Trinita di piazza de' Frescobaldi rubando l'intero incasso della giornata.

LA RAPINA ALLA GELATERIA DI PIAZZA DE' FRESCOBALDI

La piazza è la porta d'ingresso del quartiere. Qui ci sono soprattutto agenzie immobiliari che mettono in vendita dimore di pregio oppure negozi di antiquariato di lusso nei quali si entra solo suonando un campanello. Insomma Tom Wolfe lo definirebbe la patria dei radical chic.  

Il quartiere è il re del moderno Oltrarno, e non è preso di mira da piccoli delinquenti. "Ci siamo straniti da questa situazione - racconta un ristoratore della zona - passa spesso la polizia, il venerdì e il sabato ci sono sempre tante persone, a volte ho trovato ragazzi qui davanti al ristorate in condizioni pietose ma in generale non si vedono facce strane". Santo Spirito è infatti uno dei quartiere più frequentati dal popolo della notte: baccano fino a notte fonda ma mai episodi gravi di criminalità. 

In molti pensano che il ladro incappucciato abbia studiato per bene la situazione. "Per noi è un fatto insolito - raccontano dei giovani pizzaioli del quartiere - speriamo che sia un episodio isolato. Probabilmente sapevano che c'erano due ragazze sole a lavorare a quell'ora e il ladro ha agito proprio in quel momento, noi siamo cinque uomini forse ci avrebbe pensato due volte prima di provare a rapinarci"

Non tutti però concordano sulla tranquillità del quartiere. "In realtà la sera dopo le 19 ho paura a uscire da sola" spiega una commerciante di via Maggio. "Noi alle otto chiudiamo, se devo rimanere sola a un certo orario chiudo e me ne vado" spiega la tabaccaia della piazza. 

Anche l'ortolana di piazza San Jacopo è dello stesso parere. "Abbiamo questo negozio da più di cinquant'anni e nel corso degli anni il senso di insicurezza è salito questo però lo sa meglio mio figlio che apre il negozio tutte le mattine all'alba, lui mi racconta che passano molto spesso le volanti della polizia. In generale però non abbiamo mai avuto problemi di sicurezza". 

IMG_7870-2

                                                                  Grazia, l'ortolana

Di tutt'altra opinione la farmacista di piazza de' Frescobaldi che racconta: "Io sono stata aggredita alla stazione di Santa Maria Novella ma qui uscirei alle 2 di notte da sola". 

Alcune ragazze approfittano della giornata di sole per studiare all'aria aperta in piazza Santo Spirito tra loro c'è anche Hope, ventenne inglese che vive in Italia da 5 anni.  "A Firenze in generale, e soprattutto in questo quartiere, io mi sento molto tranquilla, non mi sento in pericolo a Londra ogni sera si sente di giovani picchiate selvaggiamente per pochi spiccioli", racconta la ragazza. 

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Eventi da non perdere a luglio

I più letti della settimana

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Carola Rackete: la Regione Toscana pensa ad un riconoscimento per la capitana della Sea Watch

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento