Lebowski, via alla sagra annuale: quest'anno 'plastic free'

Appuntamento che a Pozzolatico ogni anno richiama centinaia di persone

Se l’attivista ambientale Greta Thunberg trovasse il tempo – tra uno sciopero ed una manifestazione per il clima – di seguire pure il calcio, magari diventerebbe sostenitrice del Centro Storico Lebowski.

Già, non solo romanticismo e passione – la squadra grigionera è l’unica a Firenze a vivere di azionariato popolare, essendo il club «proprietà» dei suoi tifosi – ma anche «pollice verde». O meglio, «alluce verde», visto che si parla di pallone.

Sì, perché gli ultras «Ultimi rimasti» della curva «affettuosamente» intitolata a Moana Pozzi – cioè la tifoseria che al Lebowski si occupa di tutto: dal tagliare l’erba del campo, al pulire la sede – per quest’anno organizzeranno la loro consueta sagra del fritto di mare senza l’utilizzo di prodotti usa e getta.

Una svolta green per autofinanziare il materiale sportivo della prossima stagione, certo, ma anche per riflettere sul destino del nostro pianeta.

Così, dal 14 al 16 giugno - il via questa sera presso il circolo di Pozzolatico - la quinta edizione dell’evento che riunisce tutti gli abbonati ed i supporter del Lebowski vedrà i commensali gustare marinate di acciughe, tagliolini con bottarga di muggine e grigliate di gamberoni con posate, bicchieri e piatti «plastic free».

Una scelta che segue l’iniziativa di Palazzo Vecchio per liberare il Comune – benché il Lebowski giochi a Tavarnuzze – da feste e sagre spesso piene di rifiuti in materiali polimerici.

"Vogliamo ribadire l’attenzione alla sostenibilità – spiega il Centro Storico Lebowski – e promuovere quella che è una vera e propria rivoluzione culturale: da tempo, la raccolta differenziata è svolta regolarmente all’interno di ogni nostro spazio".

La sagra del fritto di mare è molto sentita nell’ambiente: 150 volontari – tutti soci della cooperativa sportiva – si impegneranno tra cucina e tavoli per offrire portate prelibate agli 'aficionados'.

Partita dalla terza categoria nel 2010, l’equipe lebowskiana è stata protagonista di una scalata che l'ha portata nel 2018 in promozione.

Nell’ultimo campionato sfiorati i play-off della prima squadra, spareggio «scudetto» per gli Juniores e «titulo» della squadra femminile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Senza scordare le performance dei goliardici amatori dei «Calabroni», della squadra di calcio a 5 formata dalle ragazze terribili delle «Mele toste» e dei piccoli della cantera ai giardini dei Nidiaci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

Torna su
FirenzeToday è in caricamento