Rovezzano: sorpresi a scaricare sacchi di scarti tessili nei cassonetti

Denunciati due cittadini cinesi. L'intervento legato alle segnalazioni dei residenti 

Il furgone fermato dai militari

La scorsa notte i carabinieri di Rovezzano hanno denunciato a piede libero due cittadini cinesi, di 49 e 50 anni, residenti a Prato, per gestione illecita di rifiuti. I militari dell'Arma, dopo alcune segnalazioni dei cittadini residenti che lamentavano di trovare spesso i cassonetti di via Aretina e dintorni pieni di materiale tessile di scarto, avevano infatti deciso di eseguire un servizio di appostamento. Nel corso dello stesso, intorno alle 3 di notte, hanno notato un furgone bianco che ha rallentato nei pressi dei cassonetti di via Aretina. 

Dallo stesso sono scesi i due cinesi i quali, dopo essersi assicurati di non essere visti da nessuno, hanno scaricato 27 sacchi neri del peso di 50 chili circa l'uno, contenenti scarti tessili derivanti da lavorazioni industriali. 

Subito intervenuti, i carabinieri, dopo aver bloccato i due, li hanno accompagnati in caserma. Il furgone e i sacchi di rifiuti sono stati posti sotto sequestro.

Il commento del Presidente del Quartiere2
 


 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento