Ritardi tramvia, il Comune non cede: "Linea 2 pronta a febbraio 2018"

Vertice tra l'assessore comunale Giorgetti e le ditte: "Faranno verifica per incrementare turni"

Ieri vertice a Palazzo Vecchio tra l'assessore comunale alla mobilità e ai lavori pubblici, Stefano Giorgetti, e le imprese che lavorano alle tramvie, convocate per chiarire le tempistiche della linea 2. Un incontro importante dopo che la settimana scorsa il presidente di Tram Spa aveva preannunciato ritardi nella realizzazione dell'infrastrutturatra tra Peretola e Santa Maria Novella. Una linea, quella fino allo scalo aeroportuale cittadino, che già nella sua breve storia si porta sulle spalle ampi ritardi. Lungaggini, risalenti al mandato Renzi, che però non erano imputabili all'amministrazione cittadina.

Nel faccia a faccia Giorgetti ha voluto chiarire qual è la linea dell'amministrazione.  "Abbiamo offerto la massima disponibilità. Siamo pronti a mettere a diposizione delle ditte tutto il supporto possibile, anche tecnico". Pero' "non abbiamo nessuna intenzione di allungare i tempi di realizzazione della linea 2" della tramvia. In sostanza per il Comune "restano ferme le date che abbiamo messo nero su bianco nell'ultimo cronoprogramma. Noi - ha spiegato l'assessore alla Dire - non ci muoviamo da li': la fine dei lavori entro il 2017 e la messa in esercizio il 14 febbraio 2018", per San Valentino. 
 
E i costruttori come hanno reagito? "Loro ora lavoreranno sul cronoprogramma, verificando anche la possibilità di incrementare i turni" in cantiere. Mercoledì prossimo, in occasione di un secondo vertice che aggiornerà quello odierno e a cui parteciperanno "anche con le ditte del tecnologico, quelle cioè che si occupano degli impianti, ci presenteranno questa ipotesi". Comunque, ha concluso Giorgetti, "oggi abbiamo chiarito diversi aspetti" della partita.