Blatte in cucina e gravi carenze igieniche: chiuso ristorante giapponese

I Nas hanno disposto l’immediata sospensione dell’attività di preparazione e somministrazione di alimenti

Controlli a tappeto dei Nas in alcuni ristoranti di Firenze e provincia. E ieri pomeriggio i militari si sono presentati in un ristorante giapponese in piazza G.Marconi a Scandicci, dove hanno scoperto che l'attività non rispettava i requisiti minimi igienico sanitari, tanto da rilevare sporcizia diffusa sulle attrezzature da lavoro, blatte nel locale cucina e svariate piastrelle rotte.

Non solo,  il ristorante non attuava  le procedure del piano autocontrollo alimentare HACCP, relativamente alla procedura di abbattimento del pesce crudo, (procedimento indispensabile per distruggere le larve di parassiti potenzialmente pericolosi per la salute del consumatore, in particolare l’anisakis) e non indicava sul menù gli allergeni.

Per questo il dirigente del settore Sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare dell’azienda USL Toscana Centro, ha disposto l’immediata sospensione dell’attività di preparazione e somministrazione alimenti, fino a quando il titolare non regolarizzerà tutto. Nel ffrattempo i militari hanno elevato sanzioni per circa 5mila euro.

Una situazione simile a quella ristorante ieri, in un ristorante giapponese a Firenze.

Potrebbe interessarti

  • Pitti Uomo, 5 eventi da non perdere

  • Pitti: tra i vip in città anche Stefano De Martino e Taylor Mega

  • Pitti Uomo: gli eventi in città

  • Pitti Uomo: le sfilate più attese

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • Ristorazione nel caos: bancarotta e fallimenti, guai per 7 noti ristoranti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento