Via delle Porte Nuove: rissa tra peruviani, 4 arresti

Durante la festa in un circolo marito e moglie si sono appartati nel bagno delle signore, la foga dei due ha danneggiato il divisorio crollato in testa alla vicina di gabinetto, le grida e l'alcool hanno fatto il resto

via-delle-porte-nuoveTutti lì per festeggiare con una buona dose d'alcool, in vero stile sudamericano. C'è però chi vuole espletare altre voglie come una coppia di peruviani andata ad appartarsi in bagno. L'uomo, in bagno con la moglie, era oltremodo euforico al punto da sfodare la sottile parete divisoria che separava l'area riservata alle donne. Il divisorio è caduto sulla testa di un'altra partecipante alla festa, ancora seduta sul servizio igienico, le urla della donna hanno richiamato l'attenzione dei presenti.

EPILOGO - Lo strillare della signora unito all'alcool hanno fatto il resto: ne è scaturita una furiosa rissa proseguita in strada tra calci, pugni e lanci di lattine. Da una parte la fazione capeggiata da il sudamericano ubriaco che aveva causato il danno, accompagnato da suo fratello, dall'altra il marito ed un amico della donna colpita dalla parete.
10 in tutto, in quello che era diventato un Bronx degli anni 30, all'arrivo della pantera molti sono fuggiti. Quattro in manette tra cui i due fratelli colpevoli di lesioni ai loro antagonisti con prognosi di 25 giorni.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • Abbronzatura, ecco come farla risaltare

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento