Stadio Artemio Franchi, Nardella: “Lo riqualificheremo”

Il sindaco torna a parlare dell'impianto di Campo di Marte dopo le parole del soprintendente Pessina sulla procedura di vincolo

L'ingresso dello stadio Artemio Franchi, foto d'archivio

Il sindaco Dario Nardella ieri è tornato ad impegnarsi per la riqualificazione dello stadio Artemio Franchi.

Lo ha fatto dopo le parole del soprintendente Andrea Pessina, ieri a margine del via ai restauri sulla Pietà di Michelangelo all'Opera del Duomo, in merito alla “procedura di vincolo” sullo storico impianto di Campo di Marte.

“Sul Franchi finalmente abbiamo concluso la relazione, aspettiamo di finire l'assemblaggio della documentazione fotografica. Sicuramente la prossima settimana dovremo avviare formalmente la procedura di vincolo”, ha detto il soprintendente.

Relazione che poi sarà inviato al Ministero dei beni culturali (proprio perché il Franchi è vincolato). Una volta che sarà messa nero su bianco la 'procedura di vincolo' sarà più facile capire come e quanto si può intervenire sul Franchi, per riqualificarlo.

Il tutto a prescindere dal fatto che venga costruito il nuovo stadio della Fiorentina alla Mercafir (cosa che vorrebbe Nardella) o che il progetto naufraghi con la conseguenza che la squadra viola resti a giocare a Campo di Marte (cosa che vorrebbe, ad esempio, il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi).

Il progetto per riqualificare il Franchi / FOTO

Ad ogni modo, vada come vada, dopo le parole di Pessina il sindaco è tornato a promettere un impegno per la riqualificazione del Franchi.

“E' positivo che il soprintendente abbia annunciato l'avvio della procedura di verifica dell'interesse culturale dello stadio Franchi. Questo permetterà in tempi rapidissimi di chiarire una volta per tutte la presenza e l'entità di vincoli su questo bene di proprietà del Comune di Firenze”, afferma Nardella.

“Una decisione che permetterà di fare chiarezza su quali interventi si possano o non si possano fare sul Franchi. Qualunque sia la decisione della Soprintendenza - sottolinea il sindaco -, già da ora confermo che il Comune porterà avanti, da solo o con l'intervento di privati, un progetto di riqualificazione che renda lo stadio più funzionale per ogni tipo di attività compatibile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Detto questo, “l'obiettivo finale dovrà essere raggiunto con una larga partecipazione di tutto il quartiere e dovrà tenere insieme - assicura Nardella -, le esigenze dei residenti che lamentano i disagi prodotti dagli eventi allo stadio e delle attività economiche che chiedono di avere un impianto comunque attrattivo e funzionante”.

Per il nuovo stadio c'è l'ipotesi 'a forma di sasso'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento