Careggi, rinasce il complesso 'Quarto – Le Gore': “Un nuovo polmone verde e negozi”

Da immobile abbandonato a centro con funzioni commerciali e direzionali, l'assessora Del Re: “Recuperiamo gli spazi e creiamo nuove aree 'green'”

L'assessora Cecilia Del Re

Un complesso immobiliare abbandonato che rinasce in zona Careggi, tra via delle Gore e via di Quarto dando vita a un nuovo giardino pubblico per la città. È quanto prevede la convenzione presentata dall'assessore all'Urbanistica Cecilia Del Re, che ha avuto ieri il via libera del Consiglio comunale, dopo l'ok in giunta nel luglio scorso.

L'intervento prevede il recupero della struttura di circa 3.300 metri quadrati con destinazione d'uso al 60% commerciale (negozi) e al 40% direzionale (uffici). Come compensazione – spiega una nota diffusa da Palazzo Vecchio -, è prevista da parte del privato la realizzazione e cessione al Comune di Firenze di un nuovo giardino pubblico di circa 770 metri quadrati, oltre alla realizzazione di un percorso pedonale sul margine nord dell'area che metta in relazione diretta via di Quarto con via delle Gore.

Il giardino sarà attrezzato con panchine, giochi per bambini, verde e alberature di alto fusto e relativi impianti di illuminazione e irrigazione.
Il complesso immobiliare, costituito da due edifici dismessi, fa parte del tessuto di più recente formazione che ha subìto negli ultimi decenni varie trasformazioni. E' inserito nell'isolato compreso tra via delle Gore e via di Quarto, in prossimità del complesso ospedaliero di Careggi.

L'immobile è attualmente dismesso per cessata locazione all'Università che lo utilizzava come archivio.

L'intervento prevede il mantenimento della sagoma e delle caratteristiche architettoniche dell'edificio principale, la demolizione di un corpo aggiunto e la realizzazione di una media struttura di vendita con superficie massima di mille metri quadrati.

L'area a verde pubblico sarà realizzata su via di Quarto e direttamente collegata al percorso pedonale.

Al servizio della struttura di vendita è previsto il reperimento di parcheggi nella misura stabilita, oltre che di spazi destinati alla sosta motorini e biciclette. È inoltre previsto un percorso ad uso esclusivo dei pedoni indicato da apposita segnaletica orizzontale. Ieri in consiglio comunale Alessandro Draghi (Fratelli d'Italia) ha presentato un ordine del giorno per chiedere ulteriori parcheggi pubblici grazie alla “cessione” della proprietà di un “piccolo spazio” ulteriore, odg però bocciato in aula.

''Un recupero di un complesso abbandonato che consente di offrire maggiori servizi alla zona e di mettere a disposizione dei cittadini del quartiere un nuovo giardino pubblico realizzato dal privato e ceduto al Comune come compensazione dell'intervento. Sarà un nuovo polmone verde per la città con spazi gioco destinati ai bambini e nuove alberature: un intervento – ha commentato l'assessora Del Re -, che va nella direzione di una città sempre più 'green' che recupera gli spazi dando vita a nuove aree verdi''.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in appartamento in piazza Indipendenza, strade chiuse e caos traffico / FOTO

  • Firenze Rocks 2020: fan in fermento per la quarta edizione

  • Incidente sull'autostrada A1: feriti e code per chilometri

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Tramvia: come sarà il nuovo ponte sull'Arno / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento