Riordino nell'angolo street food gigliato: parla l'antico Vinaio di Via de'Neri

"Mi garba parecchio". Poi l'annuncio: "In arrivo grosse novità"

Il nuovo allestimento studiato dall'amministrazione per Via de' Neri riscuote i primi consensi. Un giudizio positivo è quello di Tommaso Mazzanti patron de All'Antico Vinaio che, appena rientrato a Firenze, si è trovato davanti alla via parzialmente arredata con piante e panchine. Un test, sviluppato all'imbocco di Via Neri, che serve per ordinare le code che si formano davanti ai punti vendita dello street food fiorentino in modo da regolamentare turisti e fiorentini affamati. 

Palazzo Vecchio ha quindi trovato la quadra per mettere in riga i clienti "famelici" imboccando la via del decoro, che potrebbe diventare definitiva, arginando la sentita questione "code" dopo che in passato aveva provato a piazzare una diga con l'ordinanza antipanino. 

"Come colpo d'occhio mi sembra una soluzione molto carina - spiega Tommy - e dà un tocco green alla strada". "Senza dubbio questo corridoio mi garba parecchio, non ci starebbe male anche qualche fiore: il giglio sarebbe il massimo".  

Qualche miglioria è possibile? "Forse sì, potevano distanziare un pochino di più le fioriere per lasciare libero l’ingresso davanti agli altri negozi  ma è tutto in prova. Insieme al comitato di Via de' Neri ci interfacceremo con l'amministrazione per trovare la soluzione migliore per tutti". Accorgimenti e ritocchi a parte, ci sono stati malumori con gli altri commercianti? "Non ci sono stati attriti". 

Poi mister-schiacciata cala il carico da novanta annunciando grosse novità. "Ho in mente delle idee per il prossimo biennio che potrebbero portare ad un ulteriore alleggerimento nelle code e anche ad un incremento dal punto di vista imprenditoriale e dei posti di lavoro".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus, altri due casi in Toscana: un calciatore professionista e un birraio

  • Coronavirus: altri due contagiati a Firenze

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

Torna su
FirenzeToday è in caricamento