Riapre il Corridoio Vasariano, col contagocce

I vigili del fuoco danno l'agibilità provvisoria. Schmidt: "Accesso solo all'1% dei visitatori"

Riapre per quattro mesi il Corridoio Vasariano, che collega gli Uffizi a Palazzo Pitti, passando sopra Ponte Vecchio, e che era stato chiuso per ragioni di sicurezza lo scorso 11 luglio, a seguito di un esposto del sindacato Conf.Sal-Unsa Beni culturali. Ciononostante lo scorso 22 luglio il premier Matteo Renzi ricevette proprio lì il ceo di Amazon Jeff Besoz, scatenando polemiche. 

Dopo aver esaminato il nuovo piano di emergenza, ora, il comando provinciale dei vigili del fuoco ne ha concesso l'apertura provvisoria. Al massimo potranno accedervi, alla volta, 88 persone incluso personale interno e accompagnatori, per quattro gruppi di 22. "Si tratta necessariamente di un permesso temporaneo, che nella migliore delle ipotesi darà l’opportunità di accedere al Vasariano a meno dell’1% dei visitatori delle Gallerie degli Uffizi - ha commentato il direttore degli Uffizi Eike Schmidt - purtroppo dovranno essere esclusi i portatori di disabilità motorie, per gli oggettivi problemi di sicurezza che tuttavia saranno affrontati durante i lavori già in programma a partire da quest’inverno. L’arte è di tutti, e tutti hanno il diritto di visitare i luoghi di cultura, senza ombra di pericolo e con tutta la serenità che si può umanamente provvedere nello svolgimento della visita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Lavaggi in lavatrice senza sapone con le "sfere magiche": ecco la novità | FOTO

  • Incidente in via Nardi: scooter travolto da auto, 22enne gravissima

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Parcheggi su strisce blu: gratis per tutti i residenti a partire dal 30 marzo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento