Reggello: picchia madre e fratelli, fermato

In manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia

Sabati i carabinieri di Reggello hanno arrestato un 28enne nicaraguense dopo che aveva aggredito senza alcun motivo, per l'ennesima volta, la madre ed i due fratelli minori. Prima minacciandoli a parole poi lanciandogli contro piatti e stoviglie. 

A chiedere aiuto ai carabinieri è stata la madre, esasperata dai comportamenti del primogenito. I militari hanno bloccato il 28enne, già in cura presso un centro contro le tossicodipendenze (SERT), prima che la situazione degenerasse ulteriormente: l'uomo stava per impugnare un coltello da cucina. L’arrestato, fermato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, è stato accompagnato nel carcere di Sollicciano.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Coronavirus: Rossi-Burioni, rissa sui social per la quarantena dei cinesi

Torna su
FirenzeToday è in caricamento