Reddito di cittadinanza e Quota 100: fiorentini all'assalto dei patronati

Dopo l'approvazione del governo code e chiamate agli sportelli. Alla Cgil il 50% di afflusso in più

C'era da aspettarselo: l'approvazione avvenuta ieri sera in Consiglio dei Ministri su Reddito di Cittadinanza e Quota 100, e due misure "bandiera" previste ed annunciate da Movimento 5 Stelle e Lega, ha fatto drizzare le antenne a tante persone. Che si chiedono se potranno accederci e come. Così oggi, a Firenze, ai vari sportelli di informazione dove solitamente si rivolgono disoccupati e pensionati, si sono fatti gli straordinari. Ci spiega com'è andata Daniele Mercati del Caaf Cgil

Cos'è successo oggi dopo la notizia sull'approvazione dei provvedimenti?

Tante persone sono venute stamani agli sportelli a chiedere informazioni. In tutte le sedi c'è stato un afflusso molto superiore a quello che solitamente riscontriamo nel periodo. E anche al call center regionale abbiamo registrato almeno il 50% in più di chiamate. 

Quali sono le domande principali della gente?

Vogliono sapere innanzitutto se rientrano nei requisiti, cerchiamo di dargli un supporto da questo punto di vista. E poi vogliono sapere cosa devono fare.

Quali sono i dubbi principali?

Moltissimi chiedono informazioni sul reddito di cittadinanza e per lo più sono persone non giovanissime, l'età media di quelli che si rivolgono a noi è di circa 50 anni. Persone messe ai margini da questo mercato del lavoro che cercano un sostegno a cui aggrapparsi.

Quali aspetti lasciano ancora le maggiori perplessità?

C'è tutta una serie di problematiche pratiche che ancora non ci consente di fornire risposte adeguatamente precise. Per ora da ciò che ha comunicato il governo abbiamo capito che sul reddito di cittadinanza, ad esempio, ci sarà bisogno di presentare un Isee. Quindi stiamo per adesso suggerendo a tutti coloro che intendono richiederlo di procurarselo.

Cosa preoccupa maggiormente di queste procedure?

C'è ancora da capire bene come si concretizzeranno questi provvedimenti, per il reddito per esempio resta il dubbio su come avverrà la trasmissione. Non sappiamo come potranno essere rispettate le tempistiche: sono molte le problematiche tecniche che ancora non sappiamo se e come saranno risolte.

I contatti dei servizi Cgil sono: per il Reddito di Cittadinanza (Caaf 800.730800 - caaftoscana@caaf.tosc.cgil), per Quota 100 (Inca 055.2700528 - firenze@inca.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

  • Violenza inaudita a Rufina: segregata e violentata per un mese dall'ex cognato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento