Protesta dei residenti contro la movida selvaggia: tutti in strada con i cuscini 

"La situazione sta diventando insostenibile"

I rifiuti lasciati sugli scalini d'ingresso dei palazzi

Armati di cuscini scenderanno dalle loro case per stendersi sui marciapiedi e dormire. Una  protesta simbolica messa in piedi, o meglio in orizzontale, dai residente di Borgo La Croce per il tardo pomeriggio di domani (tra le 18:30 e le 20). 
Chi vive la zona chiede di intervenire in quanto tanti avventori dei locali sostano fino a tardi sotto le loro finestre. "Noi comprendiamo le esigenze dei locali - spiega l'organizzatore Simone Scavullo - però bisogna trovare un accordo perché noi abbiamo diritto di dormire".

Nella zona sono presenti numerosi dehor ma il punto nodale è che tanti giovani consumerebbero bevute e spuntini anche seduti sui marciapiedi. "Noi capiamo il sabato e domenica - spiega - ma la cosa parte sin dal giovedì e le mamme l'indomani devono portare i bambini a scuola". "Inoltre, in caso di emergenza, con tutte queste persone a sostare qui i mezzi di soccorso non possono passare agevolmente".

Il comitato ha più di una volta allertato gli organi competenti per arginare il fenomeno ma la soluzione sembrerebbe tutt'altro che vicina. Per questo la protesta ironica. "Chiediamo si possa prendere un provvedimento analogo a quello di Via de' Neri, non vogliamo essere cittadini di serie B".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento