Protesta degli animalisti contro il circo di Moira Orfei

"Abbiamo chiesto più volte, nel corso degli anni al comune di Firenze di adeguarsi ai migliori comuni e nazioni che del rifiuto degli animali nel circo"

Circo

Domani, dalle ore 15 alle 19, le associazioni del coordinamento animalisti toscani, appoggiati da Ecodem e il gruppo di Sel del Consiglio regionale, protesteranno davanti al Nelson Mandela Forum. Nel mirino il circo di Moira Orfei. “Abbiamo chiesto più volte, nel corso degli anni,  – si legge in una nota - al comune di Firenze di adeguarsi ai migliori comuni e nazioni che del rifiuto degli animali nel circo hanno fatto un loro principio etico, di evoluzione culturale, di rispetto dell'art. 13 del Trattato di Lisbona”.  

Le associazioni scrivono  al sindaco Nardella: “Accettando il circo con animali di Moira Orfei si ammette la barbarie e lo sfruttamento di esseri viventi che vengono imprigionati in piccole gabbie, incatenati,  frustati, pungolati, affamati, "spezzati" per offrire ai bambini uno spettacolo di crudeltà che implica, come dichiarato da oltre 600 psicologi, "conseguenze sul piano pedagogico, formativo, psicologico della frequentazione dei bambini di zoo, circhi, sagre in cui vengono impiegati animali. Queste realtà infatti comportano che gli animali siano privati della libertà, mantenuti in contesti innaturali e in condizioni non rispettose dei loro bisogni, costretti a comportamenti contrari alle loro caratteristiche di specie. Tali contesti, lungi dal permettere ed incentivare la conoscenza per la realtà animale, sono veicolo ad una educazione  di non rispetto per gli esseri viventi, inducono al disconoscimento dei messaggi di sofferenza, ostacolano lo sviluppo dell’empatia che è fondamentale momento di formazione e di crescita, in quanto sollecitano una risposta incongrua divertita e allegra, alla pena, al disagio, all’ingiustizia...."

Al fianco delle associazioni anche il capogruppo di 'Firenze riparte a sinistra', Tommaso Grassi, che ha inviato una lettera a sua firma per protestare contro la decisione di ospitare durante le festività natalizie un circo che preveda lo svolgimento di spettacoli con l’utilizzo di animali.

“La mia adesione non è formale – spiega Grassi – da anni sono al fianco delle battaglie animaliste. E domani sarò davanti al Mandela Forum. Le richieste delle associazioni animaliste, dei cittadini, della consulta di tutela degli animali, sono molto semplici. Chiedono a gran voce di vietare qualsiasi tipo di spettacolo che preveda l’utilizzo e lo sfruttamento degli animali. Il Comune si dimostra ancora una volta insensibile e non disposto all'ascolto dei cittadini e delle associazioni”.

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019: i nuovi locali a Firenze da provare

  • Pitti Uomo, 5 eventi da non perdere

  • Dragon Fly, il primo locale steampunk di Firenze

  • Pitti: tra i vip in città anche Stefano De Martino e Taylor Mega

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • Ristorazione nel caos: bancarotta e fallimenti, guai per 7 noti ristoranti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento