Firenze e la lotta alla prostituzione

Ex chiesa di San Cristofano prima sede della Magis

Nella primavera del 1403 nacque a Firenze la così detta Magistratura dell’Onestà. Gli otto dell’Onestà dovevano vigilare sulla città per combattere la moralità cittadina, le meretrici e i loro clienti.

Questi funzionari della rettitudine erano eletti dai cittadini ogni sei mesi, la loro scelta avveniva tra gli uomini che si erano distinti per rettitudine e integrità durante la loro vita.

La loro prima sede fu nella chiesa di San Cristofano che si trova in quello che oggi si chiama vicolo degli Adimari. Nel ‘500 si spostarono nella piazza dei Tre Re in appartamento in cui si incontravano i membri dell’Arte dei Beccai.

Nella nuova sistemazione avevano celle e una gogna per “arrestare” e punire gli immorali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il vicolo dell’Onestà, che si trova tra piazza dei Tre Re e via de’ Calzaiuoli) deve il nome a questa magistratura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento