Prosciutto ritirato dai supermercati: "Potrebbe essere pericoloso"

Listeria nel "Prosciutto cotto alta qualità italiano" a marchio "Portamivia". Eurospin fa scattare il richiamo: non è da escludere pericolo per la salute

Prosciutto cotto

Nel "Prosciutto cotto alta qualità italiano" a marchio "Portamivia" con  stabilimento di Via delle Industrie, 95 - Bellizzi (SA) e distribuito da Eurospin è stata riscontrata la presenza di Listeria monocytogenes.

Immediato è scattato il ritiro dal mercato. La catena di supermercati Eurospin lo ha annunciato con una comunicazione ufficiale. Il ritiro riguarda tutti i punti vendita di  Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria del lotto Take Away 120 g. con scadenza minima 03.04.16. Per ulteriori informazioni è disponibile il numero: 0555370574.

Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” non esclude che l'ingerimento del prodotto gastronomico possa provocare un pericolo per la salute, e mette perciò in guardia la popolazione. Il batterio della Listeria potrebbe provocare sintomi influenzali (febbre, mal di testa, malessere).

Alle donne incinte e alle persone che soffrono di immunodeficienza e che accusano i sintomi descritti si consiglia di consultare un medico. Pertanto rilanciando l'allerta riportata dal portale della EUROSPIN, invita i consumatori di astenersi dall’acquisto del lotto interessato invitando chi lo ha già effettuato e chi lo ha in casa a non utilizzarlo e a riconsegnarlo al punto vendita, per il rimborso o la sostituzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • Centro: ex calciante rapina negozio di canapa sativa

  • Pelago, violenta rissa per un parcheggio: prognosi fino a 30 giorni, 4 denunciati

  • Salvini a Firenze, le sardine riempiono piazza della Repubblica: "Siamo 40mila" / FOTO - VIDEO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Cade in Arno, trascinato dalla corrente fino alla pescaia: salvato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento