Prete arrestato per abusi sessuali su bambina: via al processo

Iniziato a porte chiuse il procedimento a carico di don Paolo Glaentzer

E' iniziato oggi davanti al giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Prato, Francesco Pallini, il processo, a porte chiuse, a carico di don Paolo Glaentzer, il prete 70enne della chiesa di Sommaia a Calenzano, accusato di violenza sessuale su una bambina di 10 anni.

Il religioso, la sera del 23 luglio scorso, venne sorpreso da un passante mentre era insieme alla bambina nella sua auto, in un parcheggio nei pressi di Calenzano, e arrestato dai carabinieri.

Il sacerdote, che ha evitato il carcere e vive agli arresti domiciliari a Bagni di Lucca, è arrivato in tribunale su un mezzo della polizia penitenziaria ed è stato portato subito nell'aula al secondo piano dell'edificio.

Chi è don Paolo Glaentzer: il parroco arrestato per pedofilia

La difesa del parroco aveva chiesto per l'imputato una perizia psichiatrica, per puntare sull'incapacità di intendere e volere del sacerdote. Il giudice ha però rigettato l'istanza, accogliendo la richiesta del pm Laura Canovai e dell'avvocato che tutela la bambina, Olivia Nati.

Il processo inizierà nel mese di marzo con rito abbreviato. Si sono costituiti parte civile il Comune di Calenzano, la Curia arcivescovile di Firenze e i genitori della piccola.

   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Coronavirus, mistero sulla comitiva "fantasma" rientrata a Firenze dalla Cina

Torna su
FirenzeToday è in caricamento