Porta al Prato: furti su auto, tre arresti 

Fermati dai militari del nucleo radiomobile 

Ieri mattina i carabinieri del nucleo radiomobile hanno tratto in arresto tre cittadini albanesi, tutti diciottenni, i quali, dopo aver frantumato il deflettore posteriore di una Mercedes Classe A parcheggiata in via Michelucci, hanno rovistato nell’abitacolo appropriandosi di quello che si trovava all’interno.
Fortunatamente l’episodio è stato notato da alcuni testimoni. Tra questi, un cittadino romeno che, dopo aver segnalato il fatto tramite il numero d’emergenza 112, ha deciso di seguire in scooter uno dei giovani. Giunti in via Spontini il 18enne si è accorto di essere seguito e dopo averlo minacciato, al fine di assicurarsi la fuga, ha scagliato verso il suo inseguitore un mattone trovato per terra che, fortunatamente, non lo ha colpito perché bloccato dal parabrezza del motorino. Proprio in quel momento sono arrivati i carabinieri.

Le immediate indagini e il repentino invio di un’altra pattuglia in zona hanno permesso di rintracciare anche gli altri due giovani nei pressi del Teatro comunale delle Cascine. I tre albanesi sono stati dichiarati in stato di arresto. Il 18enne che era stato inseguito, peraltro già sottoposto al divieto di dimora nella regione Toscana per simili precedenti reati, dovrà rispondere anche del reato di rapina impropria. Il trio è stato accompagnato presso la Casa circondariale di Sollicciano.

Potrebbe interessarti

  • Pitti Uomo: gli eventi in città

  • River Urban Beach: la spiaggia estiva sull'Arno

  • L'hamburger d'oro, il nuovo panino all'Hard Rock Cafe

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • Brutta avventura per un fiorentino in vacanza: in fin di vita per un malore in mare

Torna su
FirenzeToday è in caricamento