Pokemon-mania in città: "infestati" anche gli Uffizi

Già programmati due eventi per gli appassionati di Pokemon Go, il gioco che sta spopolando nel mondo

Pokemon mania in città. Tra le strade, in rete e persino accanto ai capolavori di Firenze. E pensare che i mostriciattoli protagonisti del celebre gioco avrebbero infestato gli Uffizi. Chissà cosa penserebbe Sandro Botticelli se accanto alla sua Venere si mettesse in posa un Pikachu? Ormai gli animaletti colorati, come Rattata e Bulbasaur, hanno preso casa tra le opere di Cimabue, Caravaggio, Giotto, Mantegna, Leonardo da Vinci, Michelangelo e Raffaello. Che sia un nuovo metodo per trascinare i "cacciatori" nei musei? 

Negli ultimi giorni, l'applicazione Pokemon Go si può scaricare solo dal 15 luglio, non di rado si vedono camminare turisti e giovani tra strade e piazze pronti a mettere nelle sfere rosse gli animaletti virtuali nati nel 1995 dalla fantasia di Satoshi Tajiri.

A Firenze comunque ci si è già organizzati con un gruppo facebook dedicato. E non mancano gli eventi: una grossa battuta di caccia si terrà venerdì 29 luglio alla Fattoria di Maiano per poi continuare nel pomeriggio del sabato con un incontro degli allenatori blu sotto la statua di Dante in piazza Santa Croce. 


#Pokemon anche a gli Uffizi :):) pic.twitter.com/oDuNwY8PLO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Lavaggi in lavatrice senza sapone con le "sfere magiche": ecco la novità | FOTO

  • Incidente in via Nardi: scooter travolto da auto, 22enne gravissima

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Parcheggi su strisce blu: gratis per tutti i residenti a partire dal 30 marzo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento