Piscinopoli, turbativa d'asta e falso: chiesto il processo per l'assessore Vannucci

Indagato assieme ad altre 7 persone, i pm chiedono il rinvio a giudizio

L'assessore Andrea Vannucci

Turbativa d'asta e falso in atto pubblico: sono queste le accuse per le quali a vario titolo sono indagate otto persone nell'inchiesta “piscinopoli”, riguardo l'assegnazione, tra il 2013 e il 2015, degli impianti sportivi Paganelli di Novoli e della piscina di San Marcellino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli indagati c'è anche l'attuale assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci. E ora i pm della procura fiorentina Giuseppina Mione e Filippo Focardi hanno chiesto per tutti e 8 gli indagati il rinvio a giudizio, cioè la richiesta di processarli. Lo riporta sull'edizione odierna Repubblica, rivelando che il giudice Mario Profeta ha fissato l'udienza preliminare per il prossimo 28 gennaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento