Piscina di San Marcellino, in 180 in una corsia. Lettera al sindaco: “Intervenite”

La denuncia della 'Nuoto Life Style': “Mobbing e pressioni contro di noi”

Non si placano gli scontri interni alla gestione della piscina comunale di San Marcellino, in via Chiantigiana. La società 'Nuoto Life Style' da metà settembre è costretta ad utilizzare una sola corsia per i suoi oltre 180 atleti, tra nuoto agonistico, nuoto sincronizzato, pallanuoto e salvamento.

“Lo sancisce la sentenza di un giudice del Tribunale del 12 settembre, anche se il resto della piscina è vuota”, spiega Raffaella Esposito, vice presidente e allenatrice della Life Style. La decisione è arrivata a seguito dello scontro tra la Life Style e la B-side, due delle tre società  (l'altra è l'Aics) che in seguito al bando comunale del 2014 hanno costituito un'Associazione temporanea d'imprese per gestire la piscina.

La Life Style denuncia mobbing e pressioni, dall'altro lato la Bside (società 'mandataria' all'interno dell'Ati con il 60% di 'quote di partecipazione', la Life ne ha il 10%) accusa la prima di non partecipare ai costi di gestione.

“I dirigenti di B-side ci chiedono 300mila euro per spese varie, senza fornire documentazione - dice Esposito -. Oltre a ciò, la palestra è stata subaffittata illegalmente a Florence Basket e Fiorentina Basket e non possiamo utilizzare la parte che ci spetta (cioè il 10%, ndr)”. Il 25 settembre soci e simpatizzanti della società hanno inviato una lettera con 160 firme al sindaco Nardella per chiedere di intervenire.

“La 'Life Style' non ha partecipato a nessuna spesa, violando la convenzione. Per questo ci siamo rivolti ad un arbitrato. Il subaffitto della palestra è regolare e tutta la documentazione è nelle mani del giudice che a breve sancirà la ripartizione dei pagamenti”, la replica del presidente della Bside Mauro Cinti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'assegnazione di alcuni impianti comunali, tra cui anche la piscina di San Marcellino con il bando del 2013, è in corso un'inchiesta per turbativa d'asta e falso nella quale è indagato anche l'assessore allo sport Andrea Vannucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento