Piero Angela cittadino onorario di Montelupo Fiorentino

"Padrino" dell'osservatorio Beppe Forti

Nuovo riconoscimento in Toscana a Piero Angela. Dopo che nel weekend gli è stato consegnato il premio cultura politica Giovanni Spadolini/ Castiglioncello Costa degli Etruschi, sabato prossimo Piero Angela diventerà cittadino onorario di Montelupo Fiorentino.

Il consiglio comunale straordinario si terrà in occasione dell’inaugurazione dell’osservatorio astronomico Beppe Forti, collocato nella zona di San Vito in fior di Selva. Il 29 marzo del 2003 Piero Angela prese parte alla cerimonia di posa della prima pietra di quello che sarebbe diventato l’osservatorio e a lui venne intitolato un asteroide scoperto nel 1994 da Andrea Boattini e Maura Tombelli (attuale presidente del GRAM - Gruppo Astrofili di Montelupo Fiorentino). 
Piero Angela per queste circostanze, per la sua indiscutibile opera di divulgazione e per il contributo che ha dato al mondo della scienza è di fatto il “padrino” di questo luogo importante per la città di Montelupo Fiorentino. 

"Sabato 14 luglio - commenta del sindaco Paolo Masetti - è un giorno importante per la nostra comunità. In primo luogo perché diventa nostro concittadino uno studioso, un giornalista, un uomo che ha saputo tradurre concetti anche molto complessi in modo tale da farli comprendere a tutti e soprattutto perché ha reso tali concetti affascinanti ..." 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Aeroporto Peretola: sciopero degli aerei, disagi

  • Cronaca

    Maxi incendio sulle colline di Fucecchio: evacuato un centro ippico

  • Politica

    Matteo Renzi: perde 10 chili e esulta

  • Guida

    Scuola: iscrizioni per l'anno scolastico 2019-2020

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Autostrada A1: incidente tra mezzi pesanti, un morto

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

  • Largo Annigoni, derubati e poi pestati di botte: gravi due giovani

Torna su
FirenzeToday è in caricamento