Piazza Santa Spirito: "Sei turista? La droga costa di più"

La polizia ha scoperto che la droga in piazza Santo Spirito veniva venduta a prezzi diversi se l'acquirente era straniero o italiano. Oltre il doppio il prezzo al grammo

Applicavano un sovrapprezzo  alla vendita per gli stranieri  in cerca di stupefacenti. Una gabella da pusher, anzi una tassa turistica sulla droga:  il prezzo era ics per gli italiani e quasi triplo per i forestieri.  La scoperta della polizia in piazza Santo Spirito dopo aver arrestato tre tunisini, tra i 23 ed i 25 anni. Da quanto emerso, poco prima di essere fermati il trio aveva ceduto due dosi a un ragazzo italiano e a una turista americana di 21 anni. Interrogato il giovane ha dichiarato di aver pagato otto euro per un grammo quando alla ragazza per la stessa dose ne aveva spesi venti. Dopo l’arresto degli spacciatori gli assuntori sono stati segnalati al prefetto.
 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

Torna su
FirenzeToday è in caricamento