Piazza San Marco: ladri di biciclette sorpresi dai carabinieri

Sono stati arrestati

Stavano forzando i lucchetti di alcune biciclette posteggiate in piazza San Marco quando sono stati sorpresi dai carabinieri. 

Una pattuglia dei carabinieri è stata avvertita da una coppia di giovani riguardo la presenza di due persone intente a forzare i lucchetti di alcune biciclette legate ad una rastrelliera.

I militari hanno visto due persone incappucciate che  con un grosso tubo metallico cercavano di rompere le catene con cui le bici erano legate. Alla vista dei militari, mentre uno dei due si disfaceva dell’arnese che stava utilizzando per il furto, l’altro ha cercato di scappare ma è stato fermato immediatamente

I due, originari delle Filippine, di 33 e 38 anni, senza fissa dimora, irregolari sul territorio nazionale e già conosciuti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, sono stati arrestati per il tentato furto delle biciclette e saranno giudicati con rito direttissimo nella oggi.

Ai filippini sono stati trovati addosso diversi strumenti per lo scasso e anche un'autoradio (probabilmente era appena stata rubata da una vettura).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tramvia: il rendering con tutte le fermate della linea 3.2 / FOTO

  • Cronaca

    Matteo Renzi sull'arresto dei genitori: “Un capolavoro mediatico”

  • Cronaca

    Ataf rivoluzione: ecco gli autobus della 'flotta ecologica' / FOTO

  • Cronaca

    Tragedia a Calenzano: 21enne muore in polisportiva

I più letti della settimana

  • "Quattro ristoranti": la trattoria che ha detto "no" allo chef Borghese

  • Alessandro Borghese a Firenze: ecco i "Quattro ristoranti" in gara

  • Tramvia: linea 2 strapiena, la protesta di un fiorentino

  • Incendio all'Uci Cinemas di Campi Bisenzio: evacuate 1200 persone

  • Morto Salvatore Spera: il re della pizza a Firenze

  • Tramvia, la Soprintendenza: “La linea per Bagno a Ripoli così non si può fare”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento