Piazza Duomo: sit in per Giulio Regeni anche a Firenze / FOTO

Il ricercatore morì tre anni fa al Cairo

Il sit in per chiedere giustizia per Regeni

Il ricercatore Giulio Regenì morì al Cairo tre anni fa per cause ancora sconosciute.

Ieri sera Amnesty Firenze ha organizzato un sit in per chiedere giustizia per il ricercatore. 

Eugenio Alfano è il responsabile del coordinamento nazionale per rifugiati e migranti per Amnesty Italia, ieri sera era presente in piazza. "Chiediamo che questa storia non venga inghiottita dalla notte, così come ha scritto Antonio Tabucchi in uno dei suoi ultimi romanzi - ha continuato Alfano -. La procura di Roma ha fatto molto iscrivendo nel registro degli indagati 5 funzionari delle forze di sicurezza dell'Egitto mentre lo Stato egiziano deve rivelarci la verità e l'Italia deve pretenderla".

"Il precedente governo decise di ritirare l'ambasciatore italiano dall'Egitto ma il 14 agosto è stato inviato un nuovo ambasciatore dicendo che  sarebbe stato utile per approfndire le indagini ma in realtà non è stato fatto nulla. Il governo attuale ha posizioni blande su questa storia", conclude Eugenio Alfano

 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento