Centro: pestato da baby gang davanti alla moglie incinta, denunciati

L'uomo colpito con una raffica di pugni. I carabinieri sulle tracce degli altri componenti del gruppo

Identificati due giovani del gruppo che nella notte tra il 3 ed il 4 novembre scorso hanno aggredito in strada un noto cardiochirurgo. Il pestaggio, consumato nei pressi del “Chiosco degli Sportivi”, a pochi passi da Piazza della Repubblica e Piazza Strozzi, ha visto protagonisti un gruppo di ragazzi che hanno aggredito il medico in compagnia della moglie. Quest'ultima al nono mese di gravidanza. 

DINAMICA 

Il dottore aveva chiesto al gruppo dei ragazzi fermi in via degli Anselmi di fare spazio e spostare i loro mezzi per consentirgli di uscire dal parcheggio dove aveva lasciato la sua auto. Era da poco trascorsa la mezzanotte e si era nel vivo della serata tanto che la strada era gremita di giovani intenti a parlare e a consumare bibite. Un gruppo di questi si era posizionato proprio dietro il veicolo del medico che pertanto ha chiesto ai ragazzi di spostarsi per farlo uscire. 

All’iniziale indifferenza, gli animi si sono successivamente scaldati e uno dei ragazzi, quello che di fatto ostruiva il passaggio stando seduto sulla moto dietro l’auto, è andato a muso duro davanti alla vittima. A quel punto, un secondo ragazzo lo ha afferrato per il collo sbattendolo sull’auto e colpendolo con una raffica di pugni alla testa tra le minacce e gli insulti degli altri presenti. Secondo il Corriere Fiorentino, il primo a dare la notizia, i ragazzi piuttosto che intervenire per calmare gli animi avrebbero filmato la scena con i telefonini. 

Solo le urla della coniuge, che si sarebbe sentita male, ha consentito di interrompere la violenza tanto da far disperdere il gruppo e permettere l’uscita della coppia che è tornata a casa spaventata. 

Al cardiochirurgo, recatosi presso il pronto soccorso dell’ospedale Careggi, sono state diagnosticate lesioni giudicate guaribili in 15 giorni. I carabinieri, attivati dalla denuncia della vittima presentata l’indomani mattina, hanno avviato incessanti indagini per ritrovare, tra le centinaia di persone che affollavano la strada, chi potesse aver preso parte all’aggressione. Fondamentali sono state le descrizioni fornite dalla vittima e le immagini di quella sera che hanno consentito di stringere il cerchio intorno ad un gruppo di giovani fiorentini. 

Due sono al momento quelli individuati che hanno preso parte attivamente all’aggressione (uno dei è minorenne) e per i quali è scattata la denuncia a piede libero per i reati di violenza privata e lesioni personali. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare responsabilità in capo ad altri soggetti.

Potrebbe interessarti

  • Pitti Uomo, 5 eventi da non perdere

  • Pitti: tra i vip in città anche Stefano De Martino e Taylor Mega

  • Pitti Uomo: gli eventi in città

  • Pitti Uomo: le sfilate più attese

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • Ristorazione nel caos: bancarotta e fallimenti, guai per 7 noti ristoranti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento