Maltrattava i genitori: si presenta a casa con un coltello

E' successo a Pelago nonostante un divieto di avvicinamento. Arrestato dai carabinieri

Era stato arrestato per maltrattamenti nei confronti dei genitori e nonostante il divieto di avvicinamento si è presentato a casa loro con un coltello da cucina. E’ successo ieri sera, nel comune di Pelago. A dare l’allarme sono stati due coniugi, segnalando che il figlio 38enne non voleva andare via. I carabinieri di Pontassieve sono per questo intervenuti presso l’abitazione disarmando l'uomo e bloccandolo.

Arrestato il 26 agosto 2016 per maltrattamenti nei confronti dei genitori, il 13 aprile di quest’anno l'uomo aveva ottenuto la sostituzione della custodia cautelare in carcere con l’obbligo del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai genitori e dal divieto d’ingresso nell’intero territorio del comune di Pelago. Da quella data il 38enne venne accolto presso una comunità di Firenze dalla quale si era allontanato lo scorso 1° giugno e per tale motivo ha deciso di tornare nell’abitazione dei genitori per restarci.

I carabinieri hanno tranquillizzato i due coniugi ed allontanato il figlio. Il 38enne è stato tratta in arresto per inosservanza alle prescrizioni imposte con la misura cautelare, per porto abusivo di oggetti ad offendere e per resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

  • Estate: 5 fiumi dove fare il bagno in Toscana

  • Ligabue al Franchi: scaletta, info utili, divieti e parcheggi

  • San Giovanni ‘un vole inganni: come nasce il celebre detto

  • Solstizio d'Estate, tra miti e leggende: gli eventi a Firenze e dintorni

I più letti della settimana

  • Estate: 5 fiumi dove fare il bagno in Toscana

  • Via del Varlungo, cadavere impiccato a palo della luce

  • Fuochi d'artificio di San Giovanni: finale col botto per i "fochi" 2019

  • Saldi estivi 2019: quando iniziano e alcuni consigli

  • Incendio nel ristorante di sushi di viale dei Mille: palazzina evacuata

  • Via del Bronzino, rissa al circolo: in quattro all'ospedale, traffico paralizzato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento