Pedofila online:la polizia effettua perquisizioni anche a Firenze

La polizia postale di Catania sta indagando su 51 persone, 32 invece sono le perquisizioni che riguardano anche il capoluogo toscano. Tutto è partito da un sito web tedesco

La Procura distrettuale di Catania sta indagando su 51 persone per detenzione di materiale pedo-pornografico. Diverse le città e le persone coinvolte tra cui anche Firenze. Nell’ambito dell’inchiesta infatti il compartimento della Polizia Postale della Sicilia Orientale ha eseguito perquisizioni domiciliari in 32 città d'Italia, incluso il capoluogo toscano. Le perquisizioni sono state eseguite ad Ancona, Arezzo, Ascoli Piceno, Asti, Bari, Benevento, Bergamo, Brescia, Chieti, Cuneo, Ferrara, Firenze, Frosinone, Genova, Imperia, Mantova, Milano, Modena, Padova, Palermo, Parma, Reggio Emilia, Roma, Salerno, Savona, Siena, Terni, Torino, Trieste, Udine, Venezia e Viterbo. Notevole il materiale informatico che gli inquirenti hanno sequestrato agli indagati.

L’INDAGINE – L’operazione è stata condotta dalla Polizia Postale di Catania, coordinata dal Procuratore aggiunto Marisa Scavo e dal sostituto Antonella Barrera. Al centro delle indagini gli accessi ad un sito web tedesco contenente immagini di pornografia pedofila. Un’azione di contrasto alla pedofilia ad ampio respiro nazionale ed europeo; gli inquirenti infatti hanno collaborato a stretto contatto con le autorità tedesche e il coordinamento del Centro nazionale di contrasto della pedo-pornografia on line (Cncpo) di Roma.
Fonte Agi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento