Parco delle Cascine: ancora spaccio ai minori, inseguimento in tramvia

Per sorprendere lo spacciatore all'opera i poliziotti si erano mimetizzati tra i cespugli del parco

Ieri pomeriggio la polizia ha scoperto un nuovo caso di spaccio a minori nel parco delle Cascine. Intorno alle 15:30, la volante stava facendo il suo consueto giro di controllo quando, in viale Lincoln - particolarmente affollato in occasione del mercato domenicale - si è imbattuta in un gruppetto di ragazzi che, scesi dalla tramvia, si sono sparpagliati all’interno del parco, raggiungendo alcuni cittadini stranieri.

Gli agenti hanno parcheggiato la “pantera” e hanno deciso di sfruttare i ripari naturali offerti dalla vegetazione, spesso utilizzati invece dai malviventi per nascondere droga.

Passati alcuni minuti appostati dietro ad una folta siepe, hanno assistito ad una scena che vede come protagonisti uno spacciatore gambiano di 32 anni ed una ragazzina di appena 15 (non ancora compiuti).

Dopo aver parlato vicino ad una fontana all’interno del parco, il pusher si è spostato di una decina di metri, raccogliendo la sua “merce” ai piedi di un albero.

L’uomo, sempre sotto gli occhi degli operatori, una volta ricevuti 5 euro dalla 15enne, le ha lanciato a terra la corrispettiva dose di marijuana comprata; poi, secondo quanto ricostruito, l’avrebbe anche invitata a fare attenzione alla polizia e a sbrigarsi.

Gli agenti hanno atteso qualche minuto per non pregiudicare la sicurezza della giovane ma, appena la minore si è allontanata verso piazzale del Re, sono entrati in azione fermandola e sequestrando lo stupefacente.

Più difficoltoso è stato invece bloccare il pusher che, accortosi probabilmente della situazione, si è allontanato rapidamente verso la fermata prendendo al volo la tramvia.

Uno degli agenti gli è andato dietro ed è salito anche lui sul mezzo; approfittando della calca a bordo della vettura, il 32enne straniero è riuscito subito a scendere, dopo aver sferrato contro l’agente anche qualche pugno, andato però a vuoto. 

Il poliziotto non si è dato per vinto e la corsa è continuata sull’argine dell’Arno verso Ponte Vespucci; alla fine il fuggitivo è stato bloccato all’altezza del Consolato Americano.

Per l’uomo (“richiedente asilo” e già noto alle forze dell’ordine che, la scorsa estate - proprio nello stesso punto alle Cascine - lo avevano trovato in possesso di oltre 60 grammi di droga tra hashish e marijuana) sono scattate le manette con l’accusa di spaccio a minore e resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Stanno riempiendo di droga i nostri giovani persino quindicenni e forse meno,è gente senza scrupoli che va espulsa immediatamente. Che ci fa ancora sul suolo nazionale un essere simile ?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Giovanissime scattano selfie pericolosi sul tetto: incubo Blue Whale 

  • Cronaca

    Georgofili: il ricordo di Firenze a 24 anni dalla strage

  • Cronaca

    Ponte Santa Trinita, barriere inutili. Nardella: "Ho qualche dubbio"

  • Cronaca

    Protesta in scuole e asili nido: scatta lo sciopero

I più letti della settimana

  • In vendita anche a Firenze la marijuana legale "EasyJoint"

  • Le chiede di sposarlo davanti a una "schiaccia": uscita con botto di una coppia / FOTO

  • Miss Mondo Toscana, sesso e minacce per vincere: rimosso l'organizzatore

  • Obama in vacanza in Toscana snobba Firenze

  • Polveriera Palazzuolo: colpi proibiti in strada / FOTO - VIDEO

  • Firenze Sud, "occupano" camper parcheggiato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento