Ataf si fa giustizia in tribunale, intralci il trasporto pubblico e vieni multato

Un proprietario di un Suv nel 2008 è stato rinviato a giudizio per interruzione di pubblico servizio, provocando per un'ora la deviazione di 16 convogli Ataf sulle linee 16, 9 e 27

traffico"Il giudice ci ha dato ragione: chi provoca disagi all'azienda e ai passeggeri finisce in Tribunale", commenta il presidente di Ataf Filippo Bonaccorsi. "Ritardi, salti di corse e deviazioni sono un costo per l'azienda e soprattutto un danno per i nostri utenti. Chi ne è responsabile deve pagare". Il Presidente si riferisce ad un episodio del 2008, quando il propritario di un Suv intralcio il traffico dei mezzi pubblici per oltre un'ora.

Ieri caccia agli “scrocconi” del trasporto, emesse 150 multe alla stazione di Santa Maria Novella. L'operazione anti – evasione ha portato ad una prima stoccata contro i portoghesi in presenza dello stesso Presidente Ataf Bonaccorsi. 17 controllori hanno emesso 150 verbali, aiutati anche dalla presenza dei Carabinieri di Santa Maria Novella purtroppo non esistendo la Polizia tramviaria i verificatori possono operare con molti limiti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


"La presenza delle forze dell'ordine, che voglio ancora ringraziare, è per noi molto preziosa perchè ci consente di multare anche i furbetti che si rifiutano di esibire i documenti ai nostri verificatori. Faccio appello ancora una volta a tutti i nostri utenti: comprate il titolo di viaggio, altrimenti vi prendete la multa. Pagare il biglietto è un obbligo verso i passeggeri onesti e fare le multe a chi non paga è un dovere per un'azienda che riceve soldi pubblici: per questo motivo continueremo con i controlli a tappeto su tutta la rete e in tutte le fasce orarie", ha  concluso Bonaccorsi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus Toscana: "La grande truffa delle sanificazioni"

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Paura Isolotto: ambulanza esce di strada e finisce contro una vetrina / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento