Essere ubriachi senza bere, arrivano gli occhiali della sbronza

Generazioni Contatti ha presentato un paio di occhiali che fanno provare cosa vede un ubriaco. In Paesi come Francia, Spagna e Stati Uniti vengono usati a scopo didattico

Essere ubriachi senza alzare il gomito? E’ possibile e più che danni dà dei benefici. Incredibile?  No, da quando sono stati commercializzati degli occhiali studiati per simulare la sensazione di tasso alcolico alterato, così da testare la percezione di un soggetto che vede come un ubriaco pur non avendo bevuto.

Gli occhiali della sbronza ad alcol zero in Paesi come Francia, Spagna e USA vengono utilizzati a scopo didattico: chi li indossa percepisce in maniera realistica come si vede con un tasso di alcol nel sangue compreso fra 0,8 e 1,2 g/l considerando un limite in Italia dello 0,5 grammi/litro e  tolleranza zero per i neopatentati.

“Molto dissuasivo perché vi assicuro - afferma Matteo Lucherini presidente di Generazione Contatti - che la sensazione è tutt’altro che piacevole, sembra di essere in balìa delle onde.” Domenica scorsa l’associazione ha presentato alcuni di questi occhiali durante la trasmissione Forza Viola di RTV 38 . GUARDA I TEST

“Il nostro obiettivo - continua Matteo - è farli provare ai ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori della provincia di Firenze nei prossimi incontri che organizzeremo per parlare di sicurezza stradale e abuso di alcol. Sempre mantenendo lo spirito positivo e divertente che contraddistingue tutte le iniziative sul territorio organizzate dall’Associazione”.

 Il progetto BEVI CON LA TESTA è condiviso dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione de La Sapienza di Roma  e dall'Università degli Studi di Firenze e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù del Consiglio dei Ministri. L’Associazione Generazioni Contatti fa parte del Progetto DAVID sulla sicurezza in città.
 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

Torna su
FirenzeToday è in caricamento