Santo Spirito: contro l'abuso di alcol arrivano gli occhiali 3D

Si tratta di speciali occhiali danno la sensazione di camminare in stato di ebbrezza. Saranno loro i protagonisti dell'iniziativa promossa da Assobirra: 'Movida alternativa'

Gli occhiali 3D contro l'abuso di alcol

Occhiali in 3D per combattere l’abuso di alcol? Non è una barzelletta, anzi la cosa è seria. L’oggetto in questione infatti è il protagonista della ‘Movida alternativa’, campagna nazionale ideata da AssoBirra (Associazione industriali della birra e del malto), che parte proprio da Firenze. Già, la movida, un tema caldissimo in città, soprattutto per quel che riguarda l’area di Santa Croce, o meglio via de’ Benci. Con ordine: le proteste dei residenti; la chiusura della magistratura fiorentina di sei locali; il patto strappato da Palazzo Vecchio agli esercenti per un divertimento responsabile; ed infine la riapertura stabilita dal gip a patto che la somministrazione passi solo dal vetro, quindi all’interno dei locali.

Si sa, attorno alla movida, gira dentro e fuori il dibattito in corso una questione ineludibile: alcol ed i suoi eccessi. Per questo l’iniziativa sembra calzi a fagiolo. Di cosa si tratta? In pratica chi vorrà potrà attraversare un percorso senza perdere l’equilibrio indossando speciali occhiali 3D che danno la sensazione di camminare in stato di ebbrezza. Ma non solo; coloro che se la sentiranno potranno provare, con un simulatore di guida, i rischi che si corrono guidando dopo aver bevuto. Due test indicativi che si potranno sperimentare stasera e domani in piazza Santo Spirito nell'ambito dell’iniziativa in questione. La campagna, che dopo l'estate sarà anche a Roma e Milano, è stata presentata in Palazzo Vecchio: l'obiettivo, hanno spiegato gli organizzatori, è di andare nelle piazze della 'movida' a parlare con i giovani di consumo responsabile di alcol, senza ''demonizzare'' la voglia di divertirsi ma cercando di far ''toccare con mano'' le conseguenze di un uso non corretto delle bevande alcoliche.

In piazza i giovani troveranno il percorso 'Guida tu la vita, bevi responsabile' dove si potrà testare, in prima persona e senza pericolo, i rischi connessi all'abuso di alcol. Attraverso un maxi-schermo le immagini delle 'performance' di chi partecipa saranno mostrate in piazza e i video saranno caricati su YouTube. Verranno poi distribuite migliaia di card con un mini quiz sul consumo di alcol. “Vogliamo proporre ai ragazzi un modo sicuro di vivere il divertimento” ha detto Cristina Giachi, assessore comunale alle politiche giovanili. “Vogliamo far riflettere i giovani sui rischi di un consumo non responsabile” ha sottolineato Alberto Frausin, presidente di Assobirra.
 

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Permesso temporaneo per entrare nell'area ZTL

I più letti della settimana

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

Torna su
FirenzeToday è in caricamento