Nuova luce per le antiche porte e la cinta muraria

L’inaugurazione con il sindaco Nardella    

Nuova illuminazione per tutte le antiche porte di Firenze e per l’antica cinta muraria: l’intervento è stato reso possibile grazie a un finanziamento da parte di Intesa Sanpaolo tramite Art Bonus.

E’ stato il sindaco Dario Nardella, oggi pomeriggio, insieme al Direttore Regionale Toscana e Umbria di Intesa Sanpaolo Luca Severini,ad ‘accendere’ Porta San Frediano e a dare il via ufficiale a tutte le altre accensioni. E’ stata scelta simbolicamente Porta San Frediano perché è l’ultima delle antiche porte fiorentine ad essere stata interessata da un intervento di restauro.

L’intervento di illuminazione è stato realizzato dal Comune di Firenze con la direzione tecnica di Silfi e della direzione Nuove infrastrutture del Comune, e si inserisce nel Piano di valorizzazione unitario della cinta muraria e porte curato dalla Direzione servizi Tecnici del Comune.

Assieme a Porta San Frediano si accendono anche le altre porte e torri: da oggi saranno illuminate anche Torre di San Niccolò, Porta al Prato, Porta Romana, Porta San Gallo (Piazza della Libertà) mentre è in corso il restauro di Porta alla Croce (Piazza Beccaria).

Per tutte le torri è stato previsto un sistema di fari led RGBW, che permettono di illuminare le porte di una luce bianca calda e, grazie a una regia gestibile da remoto, attivare un’illuminazione colorata per eventi, festività o ricorrenze particolari. L’utilizzo di sorgenti led permette di risparmiare oltre il 60% in termini energetici rispetto alle precedenti tecnologie.

Le Porte saranno rivestite di luce colorata per tutta la durata del Festival F-Light, fino al 6 gennaio 2019, e successivamente continuerà la nuova illuminazione ‘normale’ in modo permanente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fare la spesa in Toscana al tempo del Covid-19: ecco cosa cambia

  • Coronavirus: dipendente Esselunga risultato positivo al Covid-19

  • Bambini mezz'ora a spasso, Prato contro Firenze: "Allucinante, vi siete accorti che c'è una pandemia?"

  • Coronavirus, emergenza studenti fuori sede: “In 10mila non riescono più a pagare l’affitto”

  • Coronavirus: il quartiere è deserto e una famiglia di anatre arriva fino alla farmacia

  • Coop: chiusi la domenica tutti i punti vendita fino a metà aprile

Torna su
FirenzeToday è in caricamento