Completamente nudo fa irruzione alla mostra di Marina Abramovic / FOTO

E' lo stesso uomo che aggredì l'artista serba, non nuovo ad atti del genere

Foto credits Francesca Molteni

Completamente nudo alla mostra di Marina Abramovic in corso a Palazzo Strozzi. Se lo sono trovati di fronte questo pomeriggio gli addetti alla sicurezza, che lo hanno fermato e condotto all'uscita, dove lo hanno coperto, con non poche difficoltà.

L'uomo autore del gesto, che ha messo in scena il gesto coperto da un maschera, sarebbe Vaclav Pisvejc, 'artista' di origine ceca, la stessa persona che già in passato si è reso autore di gesti simili (come quando si denudò al Duomo).

E' lui, inoltre, che lo scorso settembre aggredì Marina Abramovic in occasione dell'inaugurazione della mostra, rompendogli un quadro in testa, azione che lui definì “un gesto d'amore” e per il quale l'artista serba naturalizzata americana decise di non denunciarlo.

VIDEO - L'aggressione a Marina Abramovic

Questo pomeriggio, dopo essere stato fermato dagli addetti alla sicurezza della mostra è stato consegnato alla polizia, intervenuta sul posto. L'uomo è stato portato all'ospedale di Santa Maria Nuova per accertamenti. Rischia una multa per atti osceni tra i 5mila e 30mila euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lorenzo Orsetti, il padre sui funerali in Siria: “Spero che lo Stato mi aiuti ad andare”

  • Cronaca

    Campi Bisenzio, fanno esplodere bancomat per rapinare le Poste

  • Cronaca

    Piazza del Mercato Centrale, rissa fuori da un locale: 5 denunciati

  • mobilità

    Trasporto pubblico, in prova il bus Aptis 100% elettrico: corse gratuite per gli utenti / FOTO

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Autostrada A1: incidente tra mezzi pesanti, un morto

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

  • Largo Annigoni, derubati e poi pestati di botte: gravi due giovani

Torna su
FirenzeToday è in caricamento