La statua della Madonna Pellegrina di Fatima a Settimello

L'evento, unico per il territorio di Calenzano, è reso possibile grazie al Movimento del Messaggio di Fatima presieduto dal Vescovo di Livorno Simone Giusti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Quello delle apparizioni di Fatima è uno degli avvenimenti più misteriosi e affascinanti nella storia della chiesa cristiana: le apparizioni della Madonna ai tre pastorelli in Portogallo nel 1917, infatti, portarono un messaggio di pace, fede, speranza, redenzione e riconciliazione con Dio.

Messaggi universali, questi, trasmessi in tutto il mondo e che ancora oggi, a quasi un secolo da quelle misteriose apparizioni avvenute a Fatima, rimangono vivi e reali, superando gli eventi della storia e giungendo fino a noi immutati e sempre attuali.
Devoti e fedeli, già dal 1945, dedicano il loro impegno a portare nel mondo le immagini raffiguranti Nostra Signora di Fatima: in poco più di mezzo secolo di pellegrinaggio, le 13 statue hanno toccato 64 Paesi, raccogliendo intorno a sé centinaia di migliaia di penitenti che, indipendentemente dall'età, dalla nazionalità e dal contesto sociale di provenienza, si avvicinano alla statua e pregano per ottenere la salvezza dell'anima.

In questo anno della Misericordia il messaggio di Fatima si dimostra attuale proprio perché in questo anno si celebra il "perdono" che può essere richiesto ed ottenuto solo attraverso il pentimento e la confessione quale sacramento che ci consente la riconciliazione con Dio, in un evento unico e ricco di trasporto spirituale.

Il pellegrinaggio delle immagini raffiguranti Nostra Signora di Fatima toccherà presto il nostro territorio, in una data carica di significato: giovedì 13 ottobre, infatti, la statua numero 4 della Madonna Pellegrina di Fatima (statua conosciuta da suor Lucia) sarà portata in pellegrinaggio alla Parrocchia di Santa Lucia a Settimello, nel comune di Calenzano. Nell'anno del centenario della prima apparizione dell'Angelo avvenuta a Fatima nel 1916, e nel giorno esatto di apertura delle celebrazioni per il centenario dell'ultima apparizione mariana avvenuta il 13 maggio 1917, la statua consacrata della Vergine Pellegrina verrà accolta all'Istituto San Giuseppe di Sesto Fiorentino alle 15.30, per poi essere portata in processione alla Parrocchia di Santa Lucia, dove verrà esposta e seguirà un intenso programma di appuntamenti con i fedeli fino al 20 ottobre.

L'evento, unico per il territorio di Calenzano, è reso possibile grazie al Movimento del Messaggio di Fatima presieduto dal Vescovo di Livorno Simone Giusti, radicato nel Movimento del Messaggio di Fatima portoghese che conta 116 mila associati parrocchiali, migliaia di gruppi di azione parrocchiale in 17 Diocesi del Portogallo e milioni di aderenti e simpatizzanti in tutto il mondo.

Torna su
FirenzeToday è in caricamento