'Ndrangheta, la Dia confisca due ristoranti del centro  / VIDEO

Due ristoranti del mercato di San Lorenzo tra i beni sequestrati a un pregiudicato

Il centro operativo della Direzione investigativa antimafia (Dia) ha sequestrato beni per 2 milioni di euro a un pregiudicato calabrese, Nicola Callea, di 66 anni, ritenuto vicino alle cosche della 'ndrangheta. Callea - spiegano gli investigatori - è stato, in passato, condannato per aver acquistato sostanze stupefacenti da soggetti appartenenti alla 'ndrangheta e precisamente alla 'ndrina degli "Arcoti", con sede nel "quartiere Archi" di Reggio Calabria.

La sezione misure di prevenzione del tribunale di Firenze ha disposto il sequestro e la confisca di tre unità immobiliari, un appartamento di pregio e due locali che ospitano noti ristoranti del centro.

ECCO RISTORANTI E BENI SEQUESTRATI
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento