'Ndrangheta, la Dia confisca due ristoranti del centro  / VIDEO

Due ristoranti del mercato di San Lorenzo tra i beni sequestrati a un pregiudicato

Il centro operativo della Direzione investigativa antimafia (Dia) ha sequestrato beni per 2 milioni di euro a un pregiudicato calabrese, Nicola Callea, di 66 anni, ritenuto vicino alle cosche della 'ndrangheta. Callea - spiegano gli investigatori - è stato, in passato, condannato per aver acquistato sostanze stupefacenti da soggetti appartenenti alla 'ndrangheta e precisamente alla 'ndrina degli "Arcoti", con sede nel "quartiere Archi" di Reggio Calabria.

La sezione misure di prevenzione del tribunale di Firenze ha disposto il sequestro e la confisca di tre unità immobiliari, un appartamento di pregio e due locali che ospitano noti ristoranti del centro.

ECCO RISTORANTI E BENI SEQUESTRATI
 

Potrebbe interessarti

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

  • I 7 momenti in cui lavarsi le mani in casa è fondamentale

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Brutta avventura per una coppia fiorentina sulle Dolomiti

  • Pistoia: gruppo di ragazzi al pronto soccorso per disturbi intestinali 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento