Musei, stop del governo alla domenica gratuita. Rivolta Pd

Annuncio del Ministro Bonisoli: "Libertà dei direttori". L'incentivo riguardava molte strutture fiorentine

"Dopo l'estate elimineremo le domeniche gratuite nei musei". Lo ha annunciato il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli. "Le domeniche gratis andavano bene come lancio pubblicitario, ma se continuiamo così, a mio avviso andiamo in una direzione che non piace a nessuno", ha spiegato Bonisoli. Il provvedimento riguarda anche le strutture fiorentine: su tutte gli Uffizi, la Galleria dell'Accademia, le Cappelle Medicee e Palazzo Pitti.

Il ministro ha poi spiegato di voler lasciare maggiore libertà ai direttori - dice - se il direttore vuole mettere una domenica gratuita non ci vedo niente di male. E' quando io obbligo, che non funziona fare la domenica gratuita". Per Bonisoli l'ingresso gratuito può essere applicato nei periodi di minor flusso turistico.

Critiche dall'ex Ministro della cultura Dario Franceschini, che aveva introdotto il provvedimento: "Le domeniche gratuite non sono una cosa che riguarda me ma un fatto culturale e sociale che ha coinvolto circa 10 milioni di persone dall'estate del 2014 ad oggi, centinaia di migliaia da sud a nord ogni volta, gran parte delle quali è andata in un museo per la prima volta nella vita portandoci i figli o i nipoti, gran parte dei quali ha provato la gioia di poterlo fare senza gravare su un bilancio familiare difficile e pieno di cose da sacrificare", ha scritto su Facebook.

"Perché smettere, ministro Bonisoli? Ci ripensi. Le cose giuste e che funzionano non hanno colore politico. Non faccia pagare un desiderio di discontinuità politica alla cultura e agli italiani", ha aggiunto Franceschini.

Sempre affidata a Facebook un replica dello stesso ex premier Matteo Renzi: "Negli anni in cui abbiamo avuto l'onore di governare l'Italia abbiamo investito in cultura non solo perché era giusto ma anche perché utile. Sì, utile. Utile a rendere i cittadini consapevoli e felici di essere italiani. E per me era bellissimo passare davanti agli Uffizi in una di queste domeniche e vedere intere famiglie in coda per un pomeriggio di libertà e di bellezza".

"Pur di attaccare il nostro governo smantellano tutte le iniziative belle e utili. E ti dicono - ha aggiunto - si va avanti anche senza le domeniche al museo. Vero, ma si va avanti un pò più poveri dentro. Hanno azionato la ruspa contro la cultura. E per prendere le distanze dal governo dei mille giorni, fanno un dispetto agli italiani, non a noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento