Moschea in arrivo: sette terreni in ballo per ospitarla

Nardella propone un mega-telone temporaneo per la preghiera

Non c'è solo il terreno nei pressi di viale Europa ad essere "in caldo" per ospitare la nuova moschea di Firenze. Secondo quanto rivela oggi La Nazione, sarebbero infatti almeno sette i terreni al vaglio dell’ufficio tecnico della comunità islamica. Tutte di proprietà privata. Quella al ponte di Varlungo è già stata esclusa per problemi idraulici. L'area di viale Europa è vincolata ad un'asta fallimentare: questo crea tutta una serie di incognite che rende necessari altri movimenti per evitare sorprese sull'aggiudicazione.

Gli altri terreni sono uno al confine con Scandicci, uno nella zona di Careggi, un altro a Firenze Sud e due nell’area Firenze Nord-Pistoiese. Per quanto riguarda il luogo di preghiera provvisorio il sindaco Nardella ha proposto di creare una tensostruttura: un megatelone per ospitare i musulmani, che però preferirebbero un prefabbricato. 

"Sarò favorevole alla costruzione di una moschea a Firenze, o in qualunque altro paese d'Italia, solo esclusivamente quando sarà consentito ai cristiani costruire chiese, agli ebrei erigere sinagoghe in Arabia Saudita e nei luoghi santi della civiltà islamica - dichiara il segretario provinciale della Lega Nord di Firenze Alessandro Scipioni - il sindaco Nardella non può pensare che sia lecito dare alla comunità islamica, una possibilità che è negata dai Paesi musulmani a milioni di altre persone. Firenze è, e deve restare cristiana, le radici cristiano giudaiche della nostra civiltà sono il pilastro stesso della sua esistenza".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Firenze Rocks 2020: fan in fermento per la quarta edizione

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Incidente sull'autostrada A1: feriti e code per chilometri

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

Torna su
FirenzeToday è in caricamento