Morto il massimo esperto di Leonardo da Vinci Carlo Pedretti

Lo storico dell'arte avrebbe compiuto il 6 gennaio 90 anni

Il massimo esperto di Leonardo da Vinci e direttore degli studi vinciani dell'Hammer Museum di Los Angeles, Carlo Pedretti, è morto la mattina del 5 gennaio nella sua villa di Lamporecchio il giorno prima del suo compleanno.

Iniziò la sua carriera come giornalista, lavorò per il Corriere della Sera e per L'Osservatore Romano, collaborò con l'amico Piero Angela per la realizzazione di una serie di puntate dedicate al genio di Vinci per la trasmissione Superquark.

Carlo Pedretti era nato a Casalecchio di Reno il 6 gennaio 1928 - il 6 gennaio 2018 avrebbe compiuto 90 anni. Lo storico dell'arte si è spento seneramente circondato dall'affetto della moglie della nipote e delle assistenti.

La camera ardente si terrà presso la biblioteca Leonardiana di Vinci  il 6 gennaio dalle 16 alle 20 e domenica dalle 10:00 alle 18:00. I funerali saranno il 9 gennaio nella chiesa di Santa Corce di Vinci dove lui era cittadino onorario.

Tra i riconoscimenti a lui conferiti la Medaglia d’Oro alla Cultura del 1972 dalla Presidenza della Repubblica e nello stesso anno la Congressional Citation dal governo degli Stati Uniti d’America.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    E' morta Marella Caracciolo, la moglie dell'Avvocato Agnelli

  • Cronaca

    Meyer: bambino ricoverato in rianimazione per meningite

  • Incidenti stradali

    Incidenti: auto del car sharing contro una colonna

  • Cronaca

    San Casciano: rapina in villa, paura per due anziani

I più letti della settimana

  • Tramvia: linea 2 strapiena, la protesta di un fiorentino

  • Tragedia a Calenzano: 21enne muore in polisportiva

  • Morto Salvatore Spera: il re della pizza a Firenze

  • Incendio all'Uci Cinemas di Campi Bisenzio: evacuate 1200 persone

  • Incidente alle Cure, giovane in condizioni disperate: il guidatore dell'auto era ubriaco / FOTO

  • Tramvia, la Soprintendenza: “La linea per Bagno a Ripoli così non si può fare”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento