Uccisa dalla droga in discoteca: palloncini in aria per l'addio ad Erika

Funerali a Livorno per la 19enne. Ancora irreperibile lo spacciatore

Tanta gente, un lungo applauso per la bara bianca che usciva dalla chiesa e dei palloncini bianchi e rosa fatti volare hanno dato l'ultimo saluto ad Erika Lucchesi, la 19enne rimasta uccisa lo scorso 20 ottobre durante una serata nei locali della discoteca Mind Club di Sovigliana, nel comune di Vinci (Firenze).

I funerali si sono svolti ieri nella chiesa del Sacro Cuore a Livorno, città dove viveva la giovane. Oltre 200 persone, tra cui tanti i giovani, amici e compagni di classe, hanno partecipato alla messa funebre stringendosi intorno alla famiglia.

Ad uccidere Erika sarebbe stato un mix di droghe ed alcol, risultati che dovranno essere confermati dall'esito dell'autopsia. Per la vicenda sono indagati lo spacciatore che le ha fornito la droga, che risulta irreperibile, l'amico che gliel'avrebbe consegnata e la rappresentante legale della discoteca, che è stata sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento