Danneggiamento a Montelupo: ubriaco distrugge scultura di ceramica / FOTO

L'uomo ha preso a calci l'opera

L'opera distrutta (fonte sindaco Masetti)

Ieri sera i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 51enne polacco, senza fissa dimora,  dopo che è stato sorpreso a prendere a calci una delle sculture in ceramica (rappresentanti ciclisti) di Via Rovai. A dare l'allarme è stato un cittadino. L’uomo, ubriaco, è stato immediatamente bloccato e accompagnato in caserma e denunciato in stato di libertà per danneggiamento e ubriachezza molesta.

Il rapido intervento della comunità è stato riconosciuto dal sindaco di Montelupo Fiorentino Paolo Masetti: "Una persona adulta, in stato di ubriachezza, è stata prontamente fermata dai Carabinieri per aver danneggiato una delle biciclette in ceramica opera del cantiere Lo-2.0 condotto da Eugenio Taccini e Marco Bagnoli. Ringrazio la locale stazione dei Carabinieri efficientissima come sempre, il sistema di sicurezza della festa coordinato dalla Vab, i volontari della Racchetta, Misericordia e della Pubblica Assistenza di Montelupo, gli agenti della PM, il responsabile del patrimonio, i miei assessori presenti in festa, e i cittadini che si sono attivati subito per avvisarci dell'accaduto. È questa la comunità resiliente che mi piace e di cui sono fiero. Intervenire subito fa sempre la differenza".

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019: i nuovi locali a Firenze da provare

  • Pitti Uomo, 5 eventi da non perdere

  • Dragon Fly, il primo locale steampunk di Firenze

  • Pitti: tra i vip in città anche Stefano De Martino e Taylor Mega

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • Ristorazione nel caos: bancarotta e fallimenti, guai per 7 noti ristoranti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento