Mobike rinchiuse: blocco del servizio a chi le parcheggia male

Ultimo intervento della società

Chi parcheggia le biciclette Mobike nelle proprietà private non potrà più usufruire del servizio. La società ha deciso di cancellare dalla App gli utenti responsabili degli errati parcheggi. "Sono stati avvisati con un sms - spiega la società - del blocco e quindi dell'impossibilità di continuare ad utilizzare il servizio".

Il bike-sharing sta avendo un grande successo a Firenze però le bici sono state preda di atti vandalici (alcune sono state trovate nel fiume) o di semplici atti di inciviltà. In molti hanno preso l'abitudine di usufruire della bici e parcheggiarla sotto casa dove capita (a volte nei cortili dei condomini o addirittura all'interno degli ingressi dei palazzi). "Il problema delle biciclette Mobike rinchiuse in proprietà private - fa sapere la società - è infatti più rilevante del vandalismo che, grazie al servizio di sicurezza avviato ad aprile, si è notevolmente ridotto".

Parla Alessandro Felici AD di Evlonet che distribuisce e gestisce Mobike in Italia: "Mobike è un servizio di mobilità sostenibile in condivisione e come tale deve essere utilizzato. Abbiamo deciso di intervenire in modo importante affinché le nostre bici siano sempre disponibili e offrire ai nostri utenti un servizio efficiente."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Parcheggi su strisce blu: gratis per tutti i residenti a partire dal 30 marzo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento