Via del Sansovino: scritta con minacce di morte per il sindaco Renzi

Una scritta lungo un muro è stata trovata in via del Sansovino "Renzi per te la P38". Negli anni di piombo era la pistola usata dai gruppi armati extraparlamentari

Un anno fa, nel gennaio 2011, la procura aprì un’inchiesta per delle minacce postate sul blog di Gad Lerner all’indirizzo del sindaco Renzi. Non erano le prime ma avevano un carattere “retrò” che faceva venir a mente i periodi bui dell’Italia. 'Renzi=Lando Conti'. Lando Conti era l'ex sindaco di Firenze ucciso nel 1985 dalle Brigate Rosse in un agguato. Dopo dodici mesi una nuova scritta è apparsa in via del Sansovino, sullo stesso genere, "Renzi per te la P38". Cinque parole in nero e stelle a cinque punte da ambo i lati dell'intimidazione. Per la Digos la scritta sarebbe vecchia di uno, massimo due giorni.

La walther P38 non è proprio un’arma comune, viene creata nel 1938, da qui il suo nome, e verrà data in dotazione dall’esercito tedesco. E’ una arma semiautomatica che non viene più prodotto da oltre trent’anni. Per l'Italia però ha un significato particolare in quanto era la pistola usata dai gruppi armati extraparlamentari, divenendo così un’icona degli anni di piombo. Solidarietà al primo cittadino è stata espressa dai politici locali, Cisl e Mcl.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Mick Jagger si trasferisce a Firenze

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento