I migliori giapponesi all you can eat di Firenze

Sushi (fonte wikipedia)

Mangiare giapponese, mangiare bene e soprattutto spendere poco. Ecco i ristoranti giapponesi di Firenze dove potrete togliervi la voglia di sushi senza svuotare il portafoglio.

Yagura

A due passi da porta San Frediano si trova uno dei migliori giapponesi della città. Dal lunedì al giovedì lo Yagura propone un menù a prezzo fisso conveniente e gustoso, con tanto di servizio al tavolo. Essendo uno dei più frequentati di Firenze, la prenotazione è sempre consigliata. 

Bamboo Sushi Wok

La formula all you can eat qui vale tutta la settimana. Dotato di self service e ottimo anche per una pausa pranzo veloce, il Bamboo in via di Novoli serve sia cucina cinese che giapponese. Per chi ama la cottura al vapore con il wok.

Aji Tei

Nel ristorante lungo viale Spartaco Lavagnini potrete ordinare ogni piatto del menù e spendere sempre la stessa cifra. Quotato tra i migliori giapponesi di Firenze, l'Aji Tei propone un vasto assortimento di sushi, sashimi e molto altro.

Ichiban

Locale gemello presente sia in viale Giannotti che sul viale Spartaco Lavagnini, l'Ichiban spazia dalla cucina del Sol Levante fino ai piatti tipici di quella cinese. Per un'abbuffata a base di sushi e ravioli al vapore. 

Sushi Aurora

Nella centralissima via Ghibellina si trova infine il Sushi Aurora. Ambiente semplice e spartano, effettua anche piatti da asporto e consegne a domicilio a prezzi convenienti. Il locale è un po' piccolo, dunque è bene evitare il fine settimana oppure prenotare per tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Coronavirus, mistero sulla comitiva "fantasma" rientrata a Firenze dalla Cina

Torna su
FirenzeToday è in caricamento