Mezzi pubblici: tempi di attesa e puntualità per aumentare gli utenti

La certezza degli orari al centro delle esigenze: ecco come migliorare a Firenze, secondo un questionario

Come si può migliorare il trasporto pubblico a Firenze? Una risposta la dà Moovit, la app più utilizzata al mondo fra i fruitori di trasporto pubblico, che in un questionario inoltrato nelle scorse settimane ha chiesto agli utenti cosa li incoraggerebbe ad utilizzare il trasporto pubblico più frequentemente.

Un'operazione che ha riguardato le città di tutto il mondo coperte dal servizio, e che nei giorni scorsi ha portato alla pubblicazione di un Report mondiale del trasporto pubblico 2019.

La risposta degli utilizzatore dei trasporti pubblici fiorentini non è diversa da quella delle altre città italiane: "Tempi di attesa alla fermata più brevi, con passaggio dei mezzi più frequenti". La pensa così quasi un utente su due (49,5%).

Problematica simile è quella sui "tempi di arrivo alla fermata rispetto agli orari stabiliti" e cioè, di fatto, la puntualità: ad identificare l'esigenza di miglioramento è il 43,7% degli utenti di Firenze. 

Molto sentito anche il problema del sovraffollamento: sarebbe disposto a utilizzare di più il trasporto pubblico se fossero meno affollati il 37,5% degli intervistati.

Punta su "tempi di percorrenza più brevi con corsie preferenziali" il 32,4%, mentre il 29,4% prenderebbe i mezzi pubblici se le tariffe fossero più economiche.

Linee dirette per avere meno cambi di mezzo (24,5%), più pulizia sui mezzi pubblici e nelle stazioni (18,3%), più comfort a bordo (16,5%), fermate più vicine per camminare meno (16,3%) e personale di sicurezza a bordo (15,8%) le altre esigenze più sentite.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, oltre l'80% dei fiorentini non usa mai o raramente i mezzi di micromobilità come il bike sharing. Le ragioni sono da ricercare prevalentemente nelle "poche piste ciclabili" (18,02%), "strade non adatte con buche o lavori in corso" (15,49%), "troppe app da scaricare" (15,35%) e nei costi troppo alti (12,55%).

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento