Meningite: "Decine di disdette in alberghi e ristoranti"

La denuncia di Giani e Stella: "Comitive di turisti impaurite dall'allarme del Ministero"

"Continuano ormai da giorni le disdette di alberghi e ristoranti da parte di scolaresche e comitive di turisti, preoccupati di venire in Toscana dopo che il ministero della Salute ha lanciato l'allarme meningite nella nostra regione. Non possiamo mettere a rischio l'economia turistica regionale con dichiarazioni lanciate in maniera forse troppo leggera, e di cui non si sono valutate tutte le conseguenze". Lo affermano il presidente e il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani e Marco Stella.

"Albergatori e ristoratori - spiegano - ci continuano a contattare disperati perché stanno ricevendo le disdette di prenotazione per camere e pasti, e la motivazione è sempre la stessa: le comitive rinunciano a venire in Toscana perché allarmati dalle parole del ministro. Alla Lorenzin chiediamo di precisare il senso del suo intervento: una mancanza di chiarezza può solo danneggiare la nostra economia, soprattutto ora che ci troviamo in prossimità delle vacanze pasquali e primaverili, quando tradizionalmente le nostre città d'arte, le nostre località balneari e le nostre colline vengono prese d'assalto da migliaia di turisti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Lavaggi in lavatrice senza sapone con le "sfere magiche": ecco la novità | FOTO

  • Incidente in via Nardi: scooter travolto da auto, 22enne gravissima

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Parcheggi su strisce blu: gratis per tutti i residenti a partire dal 30 marzo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento