Meningite, giovane ricoverato dopo serata in discoteca lascia terapia intensiva

Il ventunenne era stato ricoverato dopo aver trascorso una serata in discoteca. Il quadro clinico resta comunque preoccupante

Ospedale

Il 21enne romeno ricoverato perché affetto da meningite esce dal reparto di terapia intensiva dell’ospedale Santa Maria Nuova. Il giovane era stato ricoverato domenica 15 febbraio, dopo aver trascorso la notte di San Valentino in una discoteca di Arezzo, per aver manifestato sintomi che hanno indotto i sanitari a sospettare, avendone poi la conferma, di un caso di meningite causata dal ceppo del batterio di tipo C. 

Nei giorni scorsi le sue condizioni sono lentamente migliorate, consentendo prima di stubarlo e quindi di lasciarlo uscire dall’isolamento. Da ieri è ricoverato in reparto dove gli viene completato il ciclo di cure necessarie. Il quadro clinico resta comunque preoccupante per le possibili conseguenze. 

Il giovane, formalmente residente in provincia di Prato ma recentemente domiciliato presso conoscenti a Firenze e Scandicci, era stato ricoverato dopo aver trascorso la notte di San Valentino in una discoteca di Arezzo, per cui i servizi di igiene pubblica e prevenzione sia della Asl 8 di Arezzo che della Asl 10 di Firenze hanno scrupolosamente tentato di individuare “tutte le persone entrate per un tempo prolungato in contatto con lui per sottoporle all’opportuna profilassi antibiotica scongiurando preventivamente eventuali possibilità di contagio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Parcheggi su strisce blu: gratis per tutti i residenti a partire dal 30 marzo

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Fallita l'azienda fiorentina CHL. Anticipò Amazon e fu pioniera dell'e-commerce

Torna su
FirenzeToday è in caricamento